Regolamento ingresso-ritardi-uscite

1. L'ingresso degli alunni nell'edificio scolastico può avvenire 10 minuti prima dell'inizio della prima ora di lezione, affinché tutti possano ordinatamente raggiungere la propria aula. In deroga alla disposizione sopra riportata, quando le temperature ambientali siano veramente rigide o le condizioni meteorologiche possano arrecare evidenti disagi, gli alunni potranno entrare nell'edificio scolastico al momento del loro arrivo, dirigendosi direttamente in classe, senza sostare nei corridoi, accedere in segreteria o in altri locali. Tale disponibilità della scuola presuppone, tuttavia, che gli allievi mantengano in ordine le rispettive aule e non ne danneggino le attrezzature

2. Tutti i ritardi e le uscite anticipate devono essere giustificati e autorizzati dalla Presidenza (Preside e collaboratori) all'inizio della mattina o il giorno prima.

3. Tutte le richieste di giustificazione sono valide se prodotte dai genitori sul libretto firmato e ritirato all'inizio di ogni anno scolastico. Lo stesso vale per i maggiorenni che possono firmare il libretto.

4. I ritardi sono tollerati entro 10 minuti dal suono della campanella di ingresso; dopo questo orario, gli studenti saranno ammessi in classe dalla presidenza alla seconda ora con annotazione sul libretto delle giustificazioni, che dovrà essere firmato dai genitori per presa visione. Il ritardo sarà registrato, anche se preventivamente giustificato, in modo da avere per ogni quadrimestre, un quadro preciso della puntualità degli studenti, che inciderà sul voto di condotta.

5. Dopo il quinto ritardo nel quadrimestre, l'alunno minorenne sarà riammesso in classe solo se accompagnato dai genitori, lo studente maggiorenne sarà rimandato a casa; in entrambi i casi tali comportamenti incideranno sul voto di condotta e sull'attribuzione del credito scolastico.

6. Non entreranno nel computo dei ritardi quelli determinati da ritardi e/o scioperi dei mezzi di trasporto debitamente documentati; in questi casi l'ingresso alla prima ora sarà consentito fino a 15 minuti dopo il suono della campanella, dopo questo tempo gli studenti saranno ammessi in classe dalla presidenza alla seconda ora con annotazione sul libretto delle giustificazioni, che dovrà essere firmato dai genitori per presa visione.

 

Uscita anticipata.

1. Le richieste di ingressi posticipati, o di uscite anticipate sono sottoposte all'autorizzazione della Presidenza che ne deve essere informata il giorno prima e devono essere adeguatamente motivate e documentate. In ogni caso è possibile chiedere di entrare a scuola entro e non oltre le ore 10 e di uscire non prima delle ore 12 solo se autorizzati da un genitore, con richiesta sul libretto presentata il giorno prima, o, in caso di urgenza, ritirati da scuola da un genitore.

2. Per motivi di salute lo studente che durante la mattinata non si sentisse bene, può tornare a casa solo se accompagnato da un genitore.

3. Per gli allievi minorenni l'uscita anticipata viene concessa, in casi di comprovata necessità, soltanto se gli stessi vengono prelevati da chi ne ha la patria potestà o da chi ne fa le veci (delega). In caso di comprovata indisponibilità dei genitori (es. domicilio fuori Latina), l’uscita anticipata può essere concessa dalla Presidenza solo dietro presentazione dell’apposito modulo contenuto nel libretto delle giustificazioni; nel suddetto caso la richiesta dovrà pervenire alla Scuola il giorno prima e l’allievo potrà essere autorizzato ad uscire non prima delle ore11,00.

4. Per i maggiorenni tali permessi verranno concessi soltanto in casi straordinari (es. cure mediche). Le richieste, comunque, dovranno essere presentate in Presidenza il giorno prima utilizzando l’apposito modulo contenuto nel libretto delle giustificazioni; l’uscita potrà essere autorizzata dalle ore 11,00.

5. Le disposizioni di uscita anticipata verranno registrate dal docente nel registro di classe, nella giornata alla quale si riferiscono.

 

Assenze

1. Il docente impegnato nella prima ora di lezione giustificherà, annotando sul registro di classe, gli alunni assenti dalle lezioni, fino a due giorni. Le assenze di maggiore durata verranno giustificate dai Collaboratori del Preside. Le assenze di durata superiore a cinque giorni devono essere giustificate con certificato medico.

2. Le assenze devono essere giustificate il giorno stesso del rientro. Se l'allievo dimentica di portare la giustificazione, l'insegnante della prima ora ne prende nota sul registro. Se l'alunno non presenta la giustificazione neanche il giorno seguente, l'insegnante lo invierà dal Preside, o dai Collaboratori del Preside, che provvederà ad avvisare la famiglia.

3. I Coordinatori di classe ogni 15gg. provvederanno ad informare la Presidenza sugli eventuali alunni che eludano il controllo del docente della prima ora.

 

Regole particolari di comportamento

1. In nessun caso è consentita l’uscita dall’Istituto. Al termine dell'ora di lezione, e prima dell'inizio della successiva, è fatto divieto agli alunni di uscire dall'aula.

2. Le uscite dalle classi debbono essere molto limitate e non può uscire più di un alunno per volta. Il tempo di permanenza degli alunni fuori della classe deve essere contenuto. Gli alunni che abbiano terminato un compito in classe non possono uscire dall'aula in gruppo. Gli alunni che escono dalle aule saranno affidati alla vigilanza di un collaboratore scolastico. I collaboratori scolastici non permetteranno la sosta degli alunni al loro tavolo.

3. Durante l'intervallo, che si effettua tra la terza e la quarta ora di lezione, e che ha la durata di 10 minuti, gli alunni non potranno uscire dall’Istituto. In tale periodo i docenti, impegnati secondo l’orario di lezione, nelle rispettive aule, e il personale ausiliario, riguardo all’accesso e al movimento degli alunni nell’edificio, vigileranno sul comportamento degli alunni.